gt marche rossano bartoli

 

Giornata indimenticabile quella vissuta dal GT Marche sabato 18 luglio, quando un folto gruppo di soci ha risposto all’invito di Rossano Bartoli di trascorrere una mattinata insieme per conoscere la Lega e per raccontarci la sua esperienza quotidiana di fundraiser.

Eravamo increduli quando Elena, collaboratrice della Lega e attivo componente del GT Marche, ci ha comunicato il desiderio di Rossano di incontrare il GT Marche per conoscere meglio i giovani fundraiser marchigiani e far conoscere loro la sua realtà.

Gli ambienti e le persone della Lega ci hanno accolto senza riserve e con grande familiarità. A darci il benvenuto, nel suo ufficio, Rossano che, con curiosità ed interesse vivo, ha voluto conoscere le nostre storie ed i nostri percorsi personali e professionali: l’emozione nelle nostre parole è stata bilanciata dalle battute scherzose, alternate a domande precise e puntuali, del Segretario Generale della Lega. Dopo il giro di tavolo di presentazioni, Rossano ci ha affidato a Renato, un “veterano” della Lega, che ci ha fatto immergere nella storia dell’organizzazione e nelle scelte quotidiane caratterizzate sempre dalla centralità della persona e dei suoi bisogni.

 

Questo approccio terapeutico ed educativo ci ha positivamente colpito: una modalità che non mira ad istituzionalizzare la persona sordocieca, ma all’opposto punta a renderla autonoma all’interno della famiglia d’origine, permettendole di vivere nel proprio ambiente in maniera serena per sé e per chi le sta accanto.

Conclusa la visita degli spazi e ascoltato le esperienze di alcuni operatori della Lega, Rossano ci attendeva nuovamente nel suo ufficio per lasciarci alcune “pillole di esperienza” in maniera diretta nell’esposizione e ricca nei contenuti. Ci ha proposto validi suggerimenti supportati dalla pratica e dalla sperimentazione quotidiana e non si è risparmiato nel condividere con noi le sue conoscenze pluriennali e consolidate.

Come un buon padre di famiglia ha voluto darci sia il nutrimento dell’anima sia quello del corpo e da buoni marchigiani abbiamo concluso la giornata con un momento conviviale.

Rossano è per noi giovani fundraiser marchigiani un esempio da seguire per la professionalità, la passione ed il sacrificio: elementi irrinunciabili nella nostra professione!

Rossano ci ha accolto con il sorriso laborioso raccontandoci con il cuore la quotidiana realtà della Lega e svelandoci analiticamente l’operatività che lo ha portato a essere il Miglior Fundraiser 2015. Faremo tesoro dei suoi consigli!

Grazie Rossano e grazie Assif!

GT Marche

 

 

Chi è il fundraiser

Scopri chi è realmente il fundraiser, le diverse tipologie e le mansioni.

Scopri
 

Diventa socio

Vuoi entrare a far parte del network dei fundraiser italiani? Scopri come fare.

Scopri
 

Scopri i soci

Fai una ricerca tra tutti i soci e mettiti direttamente in contatto.

Scopri
 

Rinnova la tessera

Versare la quota annuale o fare una donazione è molto semplice.

Scopri

Questo sito utilizza i cookie che permettono di migliorare la tua navigazione. Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni, o per modificare le preferenze leggi la nostra Informativa sulla Privacy