IFA

"Mai come in questo momento di restrizioni un premio come l’IFA - Italian Fundraising Award esprime il suo senso più profondo. Mostrare e premiare il valore del dono in tutte le sue forme, riconoscendo ancora una volta al settore nonprofit, che ne è depositario, il ruolo fondamentale e imprescindibile di coesione sociale che troppo spesso viene dato per scontatoIl premio IFA, in questi dieci anni, ha posto in evidenza i più significativi modelli di animus donandi nel suo duplice aspetto di chi lo esprime, il donatore, e di chi lo stimola, il fundraiser, contribuendo con l’esempio ad un contagio positivo volto ad estendere i confini di un mondo, quello del fundraising, sempre più intellegibile. Un mondo che ha saputo affrontare la pandemia da protagonista coinvolgimento nuovi donatori e sviluppando nuove forme di sostegno, grazie soprattutto al lavoro incessante dei fundraiser nella loro veste di promotori di valori, creatività, relazioni e cultura del dono.".
(Nicola Bedogni, Presidente ASSIF)

 Siamo giunti alla decima edizione. Dieci è un numero importante, ma ancora più importante continua ad essere il significato che ha -ogni anno- questo premio. Un significato che va oltre il premio stesso. L’Italian Fundraising Award è un riconoscimento che valorizza persone e storie capaci di trasmettere il valore e l’importanza dal dono, da chi questo dono lo effettua, i donatori, a chi questo dono lo promuove, col suo lavoro quotidiano e le sue competenze, i fundraiser. Entrambe le categorie sono unite da una visione comune: rendere il mondo un posto migliore.

Nei primi otto anni il premio è andato ogni anno a un fundraiser e un donatore (o famiglia) che si sono particolarmente distinti nel loro lavoro e impegno sociale nel cambiare le cose. Fino all’anno scorso, quel 2020 che ha stravolto il mondo. In un anno così sembrò giusto e bello assegnare il premio a tutta la categoria dei fundraiser e tutta la categoria dei donatori: tutti loro erano meritevoli, nel loro piccolo di ricevere l’Italian Fundraising Award 2020.

Quest’anno si riparte: un fundraiser e un donatore saranno premiati con un riconoscimento che valorizzerà la loro storia e il loro impatto sociale. Dopo la ricezione delle candidature (c’è tempo fino al 18 aprile) ci sarà spazio alle votazioni che vedranno - per la sola categoria fundraiser- la novità del voto popolare online, come quinto membro della giuria quindi. Chiunque potrà esprimere un voto. Oltre alla giuria popolare online, si esprimerà col proprio voto una giuria tecnico-scientifica composta dai due presidenti di ASSIF e Associazione Festival del Fundraising, cioè Nicola Bedogni e Stefano Malfatti e da altri due giurati nominati nelle persone di Niccolò Contucci (Direttore Generale in AIRC) e Lisa Orombelli (Direttore Raccolta Fondi e Sviluppo in Vidas). La giuria tecnico-scientifica avrà pieno voto invece per la categoria donatore.

Ma come detto, il premio va oltre il premio. È un modo per diffondere la cultura del dono, tramite storie di dono, donatori e fundraiser. Ancor di più in un momento ancora particolare e delicato per il terzo settore e il nostro paese.

CANDIDA IL FUNDRAISER 2021

CANDIDA IL DONATORE 2021

L’IFA arriva alla sua decima edizione in un momento del tutto particolare per la popolazione italiana e per il settore nonprofit.Forti della gratificazione del premio condiviso lo scorso anno, la categoria dei fundraiser, mai come in questo periodo, è stata ed è chiamata a costruire quel ponte tra lo slancio donativo e il bisogno moltiplicato dalla pandemia. È un ruolo scomodo sotto certi profili, ma carico di responsabilità in un momento in cui l’immediatezza della risposta va di pari passo con l’allargarsi delle necessità di supporto alle differenti mission. L’IFA suona quasi come un giusto intermezzo rigenerante, una riflessione condivisa sul ruolo e la forza di chi ha saputo garantire un costante coinvolgimento in una dinamica professionale fattasi ancor più complicata.
Non da meno è il valore che l’IFA riveste per la categoria dei donatori, per coloro che hanno saputo non solo "mettere mano al portafoglio" in momenti difficili, ma anche e soprattutto garantire dialogo, supporto, attenzione e ingaggio in un tempo in cui ogni relazione si è inevitabilmente dilatata o rinchiusa in perimetri non comuni.”
(Stefano Malfatti, Presidente Associazione Festival del Fundraising)

 

Chi è il fundraiser

Scopri chi è realmente il fundraiser, le diverse tipologie e le mansioni.

Scopri
 

Diventa socio

Vuoi entrare a far parte del network dei fundraiser italiani? Scopri come fare.

Scopri
 

Scopri i soci

Fai una ricerca tra tutti i soci e mettiti direttamente in contatto.

Scopri
 

Rinnova la tessera

Versare la quota annuale o fare una donazione è molto semplice.

Scopri

Questo sito utilizza i cookie che permettono di migliorare la tua navigazione. Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni, o per modificare le preferenze leggi la nostra Informativa sulla Privacy