Foto di gruppo Residenziale 2019 1

 

Venerdì 30 agosto ci siamo ritrovati nella splendida cornice della Valle D’Aosta per il 9° Residenziale ASSIF dei Gruppi Territoriali.


In questi tre giorni, in un’atmosfera piacevole e rilassata, abbiamo avuto modo di parlare di ASSIF, degli obiettivi dell’associazione e del suo futuro. Come sempre è stata un’ occasione di incontro e di crescita preziosa che ci ha permesso di condividere esperienze e buone pratiche della nostra professione con i referenti dei gruppi territoriali e con i soci presenti.

 

Durante la formazione in programma, sabato pomeriggio, abbiamo ascoltato gli speech di alcuni soci:


Simona Biancu ci ha parlato di governance e processi di cambiamento. “Io cosa potrei fare?” – è la domanda che Simona ci ha lanciato rispetto al rapporto con i nostri board. Ciò che spetta al fundraiser è un lavoro di ingaggio importante che nasce dalla lettura del contesto e dalla sua interpretazione per “portare a bordo” consiglieri, presidenti e colleghi.
Claudia Pozzi (referente GtLombardia) ha condiviso ricerche e numeri sui lasciti. L’intervento è stato focalizzato sulla motivazione per cui una Organizzazione non profit dovrebbe avviare una campagna lasciti e perché spesso invece non lo fa. Verificato che la mission e la struttura della ONP siano idonei ad affrontare tale campagna, fra principali motivazioni per cui un’associazione dovrebbe promuovere i lasciti come modalità di sostegno troviamo il perseguimento della causa nel medio-lungo periodo, la realizzazione di progetti che richiedono investimenti importanti, un’opportunità diversa ai donatori.
Nicola Bedogni (presidente di ASSIF) ci ha svelato le cifre e i numeri nascosti del 5x1000 dal 2007 ad oggi. Quanto vale la scelta espressa per ogni singolo comparto e come è mutata nel tempo? A quanto equivale la scelta generica, cioè la redistribuzione?. Quanto manca dal tetto? Quanto varrebbe realmente il 5x1000 degli italiani se non ci fosse un tetto? Quali sono le differenze più importanti tra 5 e 8 xmille. Questi gli spunti su cui abbiamo ragionato.
Lisa Vacca (referente GtTtiveneto) ci ha parlato del personal fundraising nella Maratona di Padova, a partire dalla sua esperienza ormai quinquennale e Ludovica Cerritelli (socia GtLombardia) ha condiviso la sua prima esperienza con la Milano Marathon, dove è riuscita a coinvolgere 322 runner solidali, con 80 staffette e 2 maratoneti coinvolti. Complimenti!


Sabato e domenica mattina non sono mancate passeggiate in montagne, dalle Valli Walzer al lago Lod fino alle pendici del Cervino, durante le quali abbiamo pensato a nuovi progetti e condiviso nuove idee per l’anno in corso.


Il prossimo appuntamento è ai Castelli Romani, nel 2020.


Vi aspettiamo!


Rosalba Pastena
Referente GtLazio ASSIF

 

 

Chi è il fundraiser

Scopri chi è realmente il fundraiser, le diverse tipologie e le mansioni.

Scopri
 

Diventa socio

Vuoi entrare a far parte del network dei fundraiser italiani? Scopri come fare.

Scopri
 

Scopri i soci

Fai una ricerca tra tutti i soci e mettiti direttamente in contatto.

Scopri
 

Rinnova la tessera

Versare la quota annuale o fare una donazione è molto semplice.

Scopri

Questo sito utilizza i cookie che permettono di migliorare la tua navigazione. Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni, o per modificare le preferenze leggi la nostra Informativa sulla Privacy