Giovanna Bonora IFA 2019

 

Si è tenuta nella importante cornice del Festival del Fundraising a Lazise sul Garda la premiazione dell’ottava edizione dell’Italian Fundraising Award, l’unico premio italiano dedicato a coloro che operano nella raccolta fondi. Nato per diffondere la cultura del dono, il premio, porta ogni anno in evidenza le esperienze dei Fundraiser che operano a sostegno delle ONP, e raccoglie le più belle storie del Non Profit che hanno come protagonisti i Donatori.

 

FUNDRAISER DELL'ANNO

Il professionista della raccolta fondi che si sia distinto nella pratica della professione per le eccezionali capacità all’interno di un’organizzazione non profit oppure come consulente.

Giovanna BonoraSenior Major Gifts Officer – Università Bocconi

Giovanna Bonora ha iniziato il suo cammino nel non profit da giovane a Ferrara come attivista per Amnesty International, l'amore dalla sua vita come lei stessa ammette. I suoi primi passi nella raccolta fondi avvengono con ANT dove si occupa di corporate fundraising, ma anche gestione volontari, banchetti e tanto altro.

Negli anni si è messa in gioco in diverse organizzazioni del non profit sperimentando diversi ambiti della raccolta fondi e diversi settori, oltre a un periodo passato nel profit in una multinazionale che le ha permesso di abbattere i pregiudizi profit-non profit. Oggi si occupa di Major Donor per l'Università Bocconi di Milano.
Dotata di grande apertura mentale, inesauribile curiosità e forte voglia di conoscere e accrescere il proprio bagaglio culturale, qualità che la portano a formarsi continuamente e a condividere le esperienze professionali con i colleghi.

 

DONATORE DELL'ANNO

Una persona o una famiglia che si è distinta per il senso civico e filantropico grazie alla sua eccezionale generosità nel sostenere progetti di raccolta fondi. Grazie al suo impe gno contribuisce a diffondere la cultura della filantropia e a realizzare progetti di utilità sociale attraverso sia erogazioni liberali, sia donazioni di beni.

Famiglia Barchet per Associazione Gruppi "Insieme si può..."

La famiglia Barchet, bellunese con 6 figli, è da sempre attiva in numerose reti di volontariato e realtà solidali donando il proprio tempo, e garantendo importanti sostegni economici. 

La loro vita intreccia l’ONG Insieme si può nel 2014 quando la figlia Sara alle elementari assiste a un breve percorso sul tema dell’acqua: quanta ne abbiamo, quanta ne sprechiamo, come la mancanza di accesso all’acqua sia un problema per i bambini ugandesi. Ma, soprattutto, di quanto la soluzione possa essere “semplice”: i pozzi!

Sara ascolta la storia di Zaira, una ragazzina che ha deciso di impegnarsi a raccogliere i soldi per realizzarne uno e lo trasforma nel suo sogno: per raggiungerlo mette da parte i soldi delle paghette, rinuncia ad acquisti personali. Il 17 aprile 2018 viene inaugurato il pozzo alla Wellstar Bride School di Mukono, in Uganda, per 210 bambini e ragazzi.

Ma il dono è contagioso: l’11 febbraio 2019 l’acqua sgorga da un altro pozzo per 1135 bambini, ragazzi, e adulti nella scuola di Kodonyo, in Karamoja. È il frutto dell’impegno di Nicola e Mariaelena, i genitori di Sara, che hanno unito la loro nuova donazione alla richiesta di convertire i regali per il 30° anniversario di matrimonio in sostegno del progetto.

Maggiori informazioni www.italianfundraisingaward.it 

 

Chi è il fundraiser

Scopri chi è realmente il fundraiser, le diverse tipologie e le mansioni.

Scopri
 

Diventa socio

Vuoi entrare a far parte del network dei fundraiser italiani? Scopri come fare.

Scopri
 

Scopri i soci

Fai una ricerca tra tutti i soci e mettiti direttamente in contatto.

Scopri
 

Rinnova la tessera

Versare la quota annuale o fare una donazione è molto semplice.

Scopri

Questo sito utilizza i cookie che permettono di migliorare la tua navigazione. Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni, o per modificare le preferenze leggi la nostra Informativa sulla Privacy