facebook / Assif
Facebook tab
twitter / Assif
Facebook tab
twitter / Assif
0 Comments

Zeroxcento fundraising io non lavoro a percentuale

ASSIF lancia sul web ZEROXCENTO, la prima campagna nazionale di sensibilizzazione contro la retribuzione a % dei professionisti della raccolta fondi.

Complice la crisi e l'indisponibilità tassativa da parte di alcune ONP di pensare ad altre modalità di pagamento, la pratica del guadagno a percentuale, tipica del procacciatore d'affari, è più diffusa di quanto si possa pensare. Questa pratica sta diffondendo una cultura errata di intendere il fundraising e se da una parte svilisce il lavoro del professionista singolo, dall'altra mina la credibilità stessa dell'intera categoria che, ancora poco conosciuta e diffusa, corre il rischio serio di essere fraintesa.

Al pari di altre professionalità, quella del fundraiser o del consulente di fundraising si basa sulla costruzione della relazione e su strategie che danno risultati anche nel lungo periodo e che concorrono a rendere autonoma l'organizzazione nonprofit. Il guadagno in base ai risultati non rientra quindi tra i metodi retribuitivi accettati.

Per questo motivo ASSIF, sentiti i pareri univoci delle voci più autorevoli del settore, si fa promotrice di una campagna di sensibilizzazione da comunicare su larga scala.

Duplice l'obiettivo della campagna: da una parte sottolineare che il fundraiser non può accettare retribuzioni a percentuale e dall'altra disincentivare il professionista dal chiedere o l'organizzazione nonprofit, modalità purtroppo sempre più comune.

Sotto il claim "O%, IO NON LAVORO A PERCENTUALE", ecco le motivazioni principali con cui ASSIF supporta tale scelta di campo:

  • un fundraiser sa che l'efficacia dell'attività non dipende unicamente dal proprio operato, bensì da una pluralità di fattori; 
  • un fundraiser sa che questa forma di retribuzione può indurre a scelte e comportamenti più mirati al guadagno personale che all'interesse dell'ente per cui opera e alla volontà del donatore; 
  • un fundraiser sa che il suo operato è frutto di relazioni, reciproca fiducia, consenso e adesione con il donatore. Tale valori devono essere mantenuti e rispettati; 
  • un fundraiser sa che il reale valore della prestazione fornita tiene conto anche dei risultati intangibili che la sua attività genera con passion, etica e competenze.

Aiutaci a diffondere la campagna nel web: tutti assieme possiamo fare la differenza!

 

Hanno aderito alla campagna:

BeAfundraiser!
Fundraising per il nonprofit
BlogFundraising
CulturaLab
Nonprofit Blog
Fundraiserperpassione
Fundr@isingLink
Fundraising Now!
Fundraising Km Zero
Fundsteps
Internet per il fundraising
Passione nonprofit
Raise the Wind
Right-cost per il no-profit
RomboliAssociati
SociaCricca
Un mondo di fundraising 
Uido 

 

Materiale campagna

0 Comments

Giunto alla sua 6° edizione il Festival del Fundraising rinnova il proprio tradizionale appuntamento: un grande evento dedicato al mondo della raccolta fondi e del non profit italiano.

Frutto della brillante ed esclusiva iniziativa dell’Associazione Festival del Fundraising, associazione non profit, che è nata nel 2008 proprio allo scopo di contribuire allo sviluppo del fundraising nel panorama italiano.

Il 14, 15, 16 e 17 Maggio 2013 prenderà il via nell’incantevole cornice del Grand Hotel Terme di Castrocaro la quattro giorni dedicata ai professionisti, ai volontari e alle aziende del settore. Un’occasione unica per fare networking ma anche un importante momento di confronto e formazione rivolto ai protagonisti della raccolta fondi.

Anche quest’anno l’obiettivo sarà duplice: da una parte creare una community che agevoli la condivisione di sapere e le esperienze di maggior successo, a livello internazionale, nel tema della raccolta fondi così da rendere i metodi più efficaci patrimonio comune; dall’altra diffondere la cultura del dono in un Paese, l’Italia, che è ancora poco sensibile al tema del non profit.

Dopo il successo dello scorso anno – oltre 600 fundraiser provenienti da tutta Italia, più di 88 sessioni formative, 50 relatori e oltre 20 aziende sponsor – anche per l’edizione 2013 il Festival propone un calendario ricco e strutturato sul modello delle sessioni parallele per un totale di circa 80 momenti formativi – tra workshop, special workshop e casi – all’interno di otto grandi aree tematiche:

  • Persone;
  • Lasciti e grandi donatori;
  • Fondazioni e istituzioni;
  • Management e leadership;
  • Comunicazione, eventi e volontari;
  • Corporate fundraising;
  • Digital fundraising;
  • Direct marketing.

I relatori, selezionati tra i migliori professionisti a livello nazionale e internazionale, vantano una straordinaria esperienza lavorativa all’interno o al servizio di organizzazioni non profit di particolare prestigio e riconosciute nel mondo.

I partecipanti hanno, quindi, l’opportunità di pianificare un itinerario interamente personalizzato, grazie alla varietà dei percorsi tematici disponibili.

Accanto ai convegni dedicati al Terzo Settore anche un Festival eco-sostenibile, che adotta misure concrete per abbattere il proprio impatto ambientale favorendo la raccolta differenziata e l’eco-mobilità attraverso un servizio navetta e il car-pooling.

E ancora un Festival che si traduce anche in luogo di benessere e relax, capace di offrire ai suoi visitatori percorsi termali gratuiti e degustazioni di alta cucina.

Per il secondo anno, infine, il Festival sarà teatro dell’Italian Fundraising Award, il primo riconoscimento che celebra i protagonisti della raccolta fondi e premia il valore di chi quotidianamente si dedica ad una buona causa: donatori, volontari, fundraiser e aziende al servizio del non profit. Promosso dall’Associazione Festival del Fundraising in collaborazione con ASSIF e Vita, si pone l’obiettivo di rafforzare e diffondere l’interesse pubblico sui temi della filantropia, del volontariato e della professionalità del terzo settore.

La cerimonia di premiazione dei vincitori si svolgerà il 15 maggio 2013 in occasione della cena di gala presso il il Grand Hotel Terme di Castrocaro.

I vincitori dell’Italian Fundraising Award 2013 sono:

 

Alberto Usuelli – categoria “Donatore 2013”

Donatore di Project For People Onlus, ha sostenuto la realizzazione di progetti in India e Brasile garantendo salute e la possibilità di studiare a 118 bambini e ragazzi con il sostegno a distanza. La sua generosità ha permesso, inoltre, la creazione di una scuola nella favela Valéria in Brasile, una banca di microcredito a Hogolkuria in India. Nel 2011, all’età di 67 anni, è partito zaino in spalla per l’India, per un viaggio di turismo responsabile insieme a Project For People Onlus, con l’intento di vedere di persona i progetti sostenuti.

 

Aurelio Luglio – categoria “Volontario 2013”

Dopo la scoperta di una malattia onco-ematologica, ha conosciuto da paziente l’attività di volontariato di BolognaAIL Onlus. Aurelio ha toccato con mano ciò che AIL realizza e, una volta terminate le terapie, decide di dare il proprio contributo sostenendo i progetti dell’Associazione. Aurelio ha poi un’idea geniale: coinvolgere Aeroporto di Bologna, l’azienda in cui lavora, in un’azione di sensibilizzazione, fundraising e corporate social responsibility di grande impatto. Dalla sua spinta e dall’azione di BolognaAIL, nasce il progetto “Fai volare la Ricerca”. Nel 2011, 70 manager e middle-manager dell'Aeroporto di Bologna dedicano una giornata di lavoro al fundraising per contribuire a finanziare gli obiettivi di AIL, dall’assistenza domiciliare ematologica, al sostegno di Casa AIL.

 

Massimo Casullo – categoria “Corporate Donor 2013”

Massimo è l’Amministratore Delegato dall’azienda NWG SpA, leader nella green economy e nell’installazione di impianti foto-voltaici. Nel 2003 l’azienda si avvicina ad AMREF Italia Onlus e inizia una stretta collaborazione donando sino ad oggi circa 166.700 euro a sostegno dei progetti idrici dell’organizzazione e consentendo la realizzazione di 45 pozzi situati in diversi distretti del Kenya. Grazie a questi circa 26.000 persone hanno avuto accesso ad acqua potabile e sicura e hanno potuto avviare piccole attività agricole. L’azienda è riuscita, inoltre, a coinvolgere i propri dipendenti a tutti i livelli: la realizzazione del pozzo diviene incarnazione del successo e della bravura nella vendita, un premio per gli “energy broker” all’apice della carriera.

 

Elena Zanella – categoria “Fundraiser 2013”

Dal 1992 lavora nel marketing e nella comunicazione e, a partire dal 2003, si occupa di fundraising. Dal 2007 è Direttore Fundraising, Comunicazione e Marketing sociale della Fondazione Serena Onlus, ente gestore del Centro Clinico NEMO per le distrofie muscolari. È blogger di Vita con la rubrica “La Zanzarella” e si muove attivamente sui social network fornendo sostegno a colleghi che necessitano consigli sull’attività di raccolta fondi. Nel novembre 2009 ha ricevuto il premio Albo d’oro Marketing Farmaffari 2009 per il Centro Clinico NEMO e nel 2012 è stata inserita da Vita tra le 50 donne più influenti del non profit in Italia.

 

Per maggiori informazioni e per iscriversi vai sul sito: www.festivaldelfundraising.it


0 Comments

È convocata l’Assemblea Ordinaria dei Soci dell’Associazione Italiana dei Fundraiser per giovedì 18 aprile alle ore 14,00 in seconda convocazione, presumendo che la prima convocazione fissata per mercoledì 17 aprile 2013 alle ore 08,00 vada deserta.

L’Assemblea è convocata presso la sede del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, Sala Biancamano, in via San Vittore 21 a Milano e contemporaneamente, validamente costituita, in video conferenza anche a Roma, nella sede Roma Scout Center, in Largo dello Scautismo 1, con il seguente ordine del giorno:

  • Registrazione partecipanti; 
  • Relazione attività 2012; 
  • Bilancio consuntivo 2012 e preventivo 2013; 
  • Proposta di modifica punto II.1 Codice Etico; 
  • Spazio GT: intervento dei gruppi territoriali; 
  • Comunicazioni

Alle ore 17,00 si svolgerà l’incontro dal titolo “Fundraising per la cultura: istituzioni milanesi a confronto”.

I Soci possono partecipare all’Assemblea personalmente oppure a mezzo delega, che può essere presentata direttamente dal socio delegato oppure inviata a mezzo posta ordinaria alla segreteria dell’Associazione (ciascun socio può avere solo una delega – art. 5 punto 3 dello Statuto).

Hanno diritto di voto tutti i soci in regola con il versamento delle quote associative. Nel caso in cui non abbiate ancora provveduto a saldare la quota, potrete farlo di persona subito prima dell’inizio dell’Assemblea.

Per facilitare l’organizzazione dell’Assemblea, vi chiediamo di comunicare in anticipo la vostra presenza specificando se avverrà a Milano oppure a Roma.

 

Materiale:

  • lettera di convocazione ()
  • delega ()
  • Bilancio Consuntivo 2012 ()
  • Nota al Bilancio consuntivo 2012 ()
  • Bilancio Preventivo 2013 ()
  • Proposta di modifica del punto "II.2 Retribuzione" del Codice Etico ()

ASSIF - Associazione Italiana Fundraiser
Via Panizza, 7 - 20144 Milano
Codice Fiscale: 92047140402
Partita IVA: 03690430164

SPORTELLO PER IL CITTADINO
Segreteria ASSIF
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  - tel. +39 329 7833402
Ufficio Stampa
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Mappa del Sito | Privacy | Credits